Siri_Web-Rev15Feb

Ospedali aperti in Siria

Miniatura_SX_OspedaliSiria2018

Emergenza Siria:
abbiamo ancora bisogno del vostro aiuto

Il progetto “Ospedali Aperti” in Siria a tutela della popolazione locale stremata dal conflitto, nato nel febbraio 2017 dall’intuizione del Nunzio Apostolico in Siria, Card. Mario Zenari, e ideato da Fondazione AVSI, ONG internazionale, è stato da subito fortemente supportato dalla Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS che si è messa a disposizione di questa grande opera di carità come unico partner scientifico e sanitario per dare risposte concrete alla crisi umanitaria della popolazione siriana, attraverso lo stanziamento diretto di fondi e con iniziative di formazione e di aggiornamento del personale sanitario siriano e di cura della popolazione.

Il report allegato mostra ad un anno di distanza dall’avvio operativo i risultati del generoso contributo della Fondazione Gemelli che ha permesso di fornire le cure necessarie alle molte persone ferite dai bombardamenti e soprattutto ha donato un segno di speranza in un momento difficile della loro vita.

Il progetto “Ospedali Aperti” procede molto bene; ad oggi abbiamo una media di circa 400 persone a settimana che riescono a trovare le cure necessarie nei tre ospedali coinvolti.
In totale sono oltre 8.000 le persone che sono state curate oltre alla fornitura agli ospedali di nuovi macchinari. Sono stati attivati dei dispensari all’interno dei tre Ospedali coinvolti nell’iniziativa, per le cure più blande e semplici visite mediche che stanno riscontrando un grande successo.

Il Cardinale Zenari, visitando gli Ospedali, con stupore ha riscontrato non solo che finalmente si sono riempiti, ma anche che il personale medico e infermieristico è molto contento e motivato.

A causa del continuo afflusso di persone, un trend in crescita e in aumento ogni settimana, stiamo cercando di raccogliere quanti più fondi possibili per evitare di dover fermare il progetto.
Nel proseguo del sostegno della Fondazione Gemelli a questa importante iniziativa caritativa, siamo molto fiduciosi di poter contare anche questa volta sulla vostra generosità.

Sostieni il progetto “Ospedali Aperti” in Siria, e aiuta la popolazione stremata dalla guerra.

La mancanza di cure uccide più delle bombe!

Scarica il report

(in foto: Personale medico nella sala operatoria dell’Ospedale Italiano di Damasco)

Miniatura_DX_OspedaliSiria2018

La storia di Nelly

Nelly Abd-Alaziz Najaresian è nata nel 1962 ed è affetta da Isterectomia.

Ella stava vivendo con suo marito a Raqqa, dove egli lavorava come elettricista (avevano una casa ed un negozio). Erano a Raqqa durante l’assedio della città e furono costretti a seguire le nuove leggi e regole dello Stato Islamico, e anche a pagare un tributo. Nel 2017, quando la Coalizione Internazionale iniziò a bombardare la città, essi si spostarono ad Aleppo, lasciando a Raqqa tutto ciò che avevano. Il bombardamento distrusse tutte le loro proprietà.

Adesso vivono nella casa della sorella di lei. Suo marito ora è disoccupato, sta cercando un lavoro, ma senza successo (ha 65 anni). Ella necessitava operazione di isterectomia ma non potevano permettersela.

Quando vennero a sapere della possibilità di cure offerta presso il Saint Louis Hospital di Aleppo, vennero e chiesero aiuto.
Noi accettammo il caso il giorno dopo.

(in foto: Nelly Abd-Alaziz Najaresian, ferita di guerra, Ospedale St. Louis di Aleppo) 

Donare è facile, si può donare online oppure effettuare un bonifico:

DONAZIONE SU CONTO CORRENTE BANCARIO
Causale “Ospedali Aperti in Siria” , intestato a Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS
UniCredit –  IBAN: IT 59 Z 02008 05314000102940493
Per informazioni invia un’email a: insieme@policlinicogemelli.it

DONAZIONE SU CONTO CORRENTE POSTALE
Causale “Ospedali Aperti in Siria” , Intestato a Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS
Poste Italiane – IBAN: IT 37 E 07601 03200001032013003

Lascia i tuoi dati  per ricevere informazioni sui progetti realizzati grazie alle donazioni e sulle nuove attività della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS

Nome *

Cognome *

Email *

Il tuo telefono


RILASCIO DEL CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DEL REGOLAMENTO UE 2016/679 *

Ho letto e compreso l'informativa (rilasciata ai sensi del Regolamento UE 2016/679) sul trattamento dei dati personali, acconsento, pertanto, ai sensi del Regolamento UE 2016/679, al trattamento dei dati personali forniti con gli strumenti e le modalità ivi riportati, per le sole finalità correlate all'erogazione della prestazione richiesta


RILASCIO DEL CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI PER FINALITÁ INFORMATIVO/PROMOZIONALI *

 Dà il proprio consenso Nega il proprio consenso

all'invio tramite sms, e-mail o posta oridnaria di materiale informativo/promozionale da parte della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, inerente, a titolo esemplificativo: notizie sulla ricerca, sull'innovazione terapeutica e sulle applicazioni pratiche in campo clinico, nonchè sulle iniziative di raccolta fondi promosse dalla Fondazione.

(Per recedere dal servizio ed interrompere l'invio del materiale informativo/promozionale, sarà sufficiente seguire le indicazioni riportate nelle comunicazioni ricevute).


X

Scegli a chi destinare la tua donazione *

Importo da donare (€)*

10 25 50 100 Importo libero

NB: I campi marcati con l'asterisco (*) sono indispensabili per effettuare la donazione on line e inviarti l'attestazione della donazione

La quota minima di donazione è di 10€, la quota massima è di 2000€